Archivio news 27/09/2020

Quel ragazzo di 44 anni che in mezzo al campo fa ancora quello che vuole

Una storia lunga 44 anni. Auguri Francesco!

Una lunga storia d'amore, recitava una vecchia canzone.

44 anni per Francesco Totti, gran parte dei quali spesi ad illuminare col pallone tra i piedi. Il 27 settembre non è una data come tutte le altre, è il giorno del numero 10, che nel 1976 nasceva nel cuore della Capitale, senza sapere, in quel momento, che dalle sue gesta sarebbe dipesa la storia del calcio italiano, dell'As Roma, e anche quella della Lega Calcio a 8. Già, perchè col suo avvento, anche la Lega ha cambiato marcia.

Ad un anno esatto dall'esordio contro l'Atletico Winspeare, il bilancio del 10 in Serie A è oro che luccica. Alla prima stagione è stato capace di vincere tutto, cominciando dalla Coppa Italia e concludendo con lo Scudetto, deciso proprio da un suo gol e contro l'avversario di una vita: quella Lazio, che gli darà poi una grande delusione in Supercoppa. Ma il primo anno di Totti nella Lega è stato sublime: tante reti e giocate da applausi, segna e fa segnare, diverte e fa divertire, mettendo in campo tutte le sue migliori qualità.

Gol memorabili che resteranno impressi, come la punizione contro la Gamondi o il cucchiaio all'Atletico Eur. Le sue magie fanno  il giro del mondo, e il mondo si stupisce vedendo quel ragazzo di 44 anni che in mezzo al campo fa ancora quello che vuole.

Lunga vita al 10 più forte di tutti quindi, con l'auspicio che possa, per tanti ancora, deliziare i palati della Lega.

E allora tanti auguri, immenso capitano

Prodotto da Fanner Reporter